Grazie alle oltre 4000 persone coinvolte!

Brave Art Project, un successo di tutti.

I vincitori del primo talent Brave Art.

Premio GIURIA TECNICA

SPLENDIDO E INDISPENSABILE
Priyasakhi Barchi

Premio GIURIA POPOLARE

L’AMORE È ARTE
Francesca Romana
Pierangelo Maggio
Tommaso Antonio De Quarto
Alice Venditti

BRAVE ART PROJECT

Brave Art è un progetto nato dall’incontro e dalla collaborazione tra lo studio di conservazione e restauro di Valeria Merlini e Daniela Storti, con la partecipazione di Giovanna Fazzuoli, e la società di ideazione e produzione di contenuti artistici Bea - Branded Entertainment & Arts, diretta da Fabrizio Russo.
Due soggetti privati che si sono uniti per contribuire, ciascuno con i propri strumenti ed esperienze, a diffondere tra i giovani e non solo una rinnovata consapevolezza del valore del nostro straordinario patrimonio storico-artistico come volano di cultura e professionalità.
L’idea è di appassionare i ragazzi alla bellezza e alla ricchezza del nostro patrimonio attraverso una serie di iniziative stimolanti per la loro creatività e conoscenza, attraverso l’introduzione di esperienze nuove e il coinvolgimento di personalità del mondo dell’arte, della cultura e della comunicazione.
L’obiettivo è di diffondere una nuova consapevolezza del valore assoluto e potenziale (culturale, economico e sociale) del patrimonio artistico italiano, tra gli studenti delle scuole medie superiori.

La prima iniziativa di Brave Art Project

2 dicembre 2014 - 13 marzo 2015
Liceo Ennio Quirino Visconti di Roma
Iphone Iphone

Fase 1: SENSIBILIZZAZIONE

Il restauro, uscendo dai laboratori ed entrando fisicamente nelle scuole, diviene uno strumento per toccare la sensibilità dei ragazzi, trasformando il recupero di un’opera d’arte in un’esperienza individuale da raccontare e condividere.

All’interno dello storico liceo E.Q. Visconti di Roma, Valeria Merlini, Daniela Storti e il loro staff restaureranno il dipinto La disputa di Gesù tra i dottori di Luca Giordano concesso dalla prestigiosa Galleria Corsini, portando per la prima volta nella storia del nostro paese la conservazione del patrimonio direttamente nelle aule.

In accordo con il Ministero dei Beni Culturali e la Soprintendenza per i Beni Artistici e Storici di Roma, che contribuisce al restauro, si allestirà un vero e proprio laboratorio nell’Aula Magna della scuola, appositamente messa in sicurezza, lasciando libero accesso agli studenti per tutta la durata dei lavori.

Dal 2 dicembre 2014 al 13 marzo 2015 una équipe di restauratori e alcuni giovani esperti di storia dell’arte e restauro risponderanno a tutte le domande dei ragazzi che potranno così entrare in confidenza e familiarizzare con il dipinto di Luca Giordano e con le tecniche esecutive conservative, comprendendo realmente la complessità e l’importanza del lavoro di preservazione del patrimonio ricco ma oneroso che ci appartiene.

Il restauro dal vivo potrà coinvolgere anche altre scuole della Capitale che potranno prenotare una visita negli orari e con le modalità stabilite dall’istituto che ospita l’iniziativa.

Al termine del restauro l’opera ritornerà nei meravigliosi spazi della Galleria Corsini con un’apertura eccezionale e gratuita per il pubblico che vorrà vedere il capolavoro restaurato e ricollocato nella sede originaria.

Fase 2: COINVOLGIMENTO ATTIVO

Cavalcando l’emozione generata dal contatto diretto con l’arte, è stato lanciato il primo talent Brave Art. Dal 19 gennaio al 28 febbraio 2015 ai ragazzi verrà chiesto di produrre un’idea (foto, video, musiche o testi) da pubblicare e condividere sul sito per trasmettere ai loro coetanei la nuova consapevolezza sul valore della tutela del patrimonio artistico nazionale.

Fabrizio Russo, Andrea Ballarini, Caroline Chabir e Antonio Fatini di Bea, insieme ad altri ospiti, guideranno e supporteranno i ragazzi durante tutta la durata del talent.

Questa piattaforma digitale raccoglierà i loro lavori che saranno valutati e finalizzati con l’aiuto di del team Bea.

Le proposte creative degli studenti, se selezionate, verranno pubblicate sul sito braveartproject.it e aperte alla votazione popolare dal 3 a 10 marzo 2015. La giuria tecnica sceglierà la vincente tra le dieci proposte che avranno ricevuto più like. L’autore vincerà un MacBook Air e avrà l’opportunità di fare una breve esperienza in un’agenzia di comunicazione e in uno studio di restauro.

Mettici la testa
Vorresti portare Brave Art Project nella tua scuola? Scrivici